Promossa in prima

Non Jetable wooden desk via designperbambini.itIeri sono rientrata un po’ tardi a casa ed come al solito sono accorsi zompettando i bimbi saltandomi al collo. Come al solito baci ed abbracci e poi la grande fiera mi ha detto: “Mamma, sono stata promossa in prima!” Io volevo morire, avevo completamente dimenticato la festa di fine anno. Il padre però ha fatto meglio, è solo arrivato un po’ in ritardo. Non vi sto a dire come mi sono sentita, una cosa piccoletta e brutta.

E quindi ci siamo, l’anno prossimo la ciccetta andrà in prima, io già so che il primo giorno di scuola piangerò come una deficiente…ma vi racconterò poi.

La scrivania che vi mostro è della francese Non Jetable, in legno di rovere. Mi piace la cornice rialzata che circonda su tre lati il piano di lavoro ribaltabile, per bloccare penne e matite che volessero rotolare giù, mi piace il comodo spazio dedicato per appoggiare penne e libri e con il ripiano che si alza, per avere accesso totale ai materiali riposti nel ripiano sottostante. Pratica e bella.

Sobrio a fantasia

Scrittoio vintage resturato da Passe de mode via designperbambini.itChi conosce questo blog e mi legge di quando in quando sa quanto io ami l’arredamento vintage per bambini. Vi ho parlato della mostra che il Childwood Museum di Londra dedicò alle sedute per bambini, vi ho raccontato della mostra strepitosa in corso al MoMa sulla storia dell’arredamento per bambini, vi ho mostrato le pagine del libro bellissimo ed unico di Carole Daprey.

Questo fine settimana se non piovesse mi piacerebbe andarmene in giro per qualche mercatino e perdermi tra cianfrusaglie e piccoli oggetti magici. Intanto vi lascio a questo lungo ponte con una bella scoperta fatta di recente, Passé de Mode, della bravissima Noémie, che trova e restaura con grande gusto piccoli mobili ed oggetti dal sapore retrò.

La quinta malattia

Deluxe Art Center

Capitano periodi così, a Roma piove a Maggio, Lui è uno straccio causa brutto raffreddore, il nanetto non dorme più…e la mia ciccetta si è anche presa la più esotica delle malattie esantematiche, la quinta, quella dello schiaffo! La ciccia sta benissimo in realtà, il pediatra ci ha confermato che in teoria la piccola non dovrebbe neanche essere allontanata da scuola, ma mi ha consigliato di tenerla comunque un giorno a casa per evitarmi rogne con maestre ed altre mamme apprensive. Ed è così che siamo a lavorare da casa una accanto all’altra, io ho sgombrato il tavolo nella sala, lei si è trasferita qui accanto a me con il suo tavolino. Siamo un team affiatato: entrambe affaccendatissime, radio accesa e chiacchiere a ruota libera.

Utensilo by Vitra

Sebbene per lei io abbia voluto un tavolino semplice rettangolare, che fosse comodo per lei quando è sola, ma anche quando ci sono amichetti il pomeriggio o a cena (al tavolo ci si può sedere su tutti e 4 i lati, la ciccia ha già fatto cenette numerosissime!), questo tavolo, anzi questo craft center, sarebbe perfetto per una giornata di lavoro da casa come questa. Al solito è un prodotto americano, logisticamente lontanissimo dalla nostra portata!

Un’accessorio di design per uno stylish kids craft center un po’ meno impegnativo e decisamente utile e pratico, è il super classico Utensilo, rimesso in produzione da Vitra dopo anni nel dimenticatoio: 2 grandezze, 3 colori, di Dorothee Becker, datato 1970!o americano, logisticamente lontanissimo dalla nostra portata.

Utensilo via Alyssa Zukas.

Outdoor riciclato

Outdoor kids furniture by Loll DesignsNon so nel resto d’Italia che succede ma qui a Roma sembra arrivata la primavera. I vari meteo avvisano in prossimi peggioramenti, ma un venerdì di sole, dopo una settimana stressante, in cui riuscirò ad andare a prendere io i bimbi e li potrò portare al parco non ha prezzo!

Outdoor kids furniture by Loll DesignsE allora con un’associazione di idee abbastanza scontata per oggi la segnalazione che vi lascio è di una serie di arredi per esterni in HDPE riciclato al 100%, un materiale plastico ad alta densità molto resistente e quindi particolarmente adatto anche ad esterni. La ditta che produce queste poltrone, sedie e tavolini è la Loll Designs, americana, molto attenta all’ambiente ed alla sostenibilità, ma ahimè costosetta, e che  non esporta in Europa, così che non si possa incolpare il portafogli per il mancato acquisto!

Cartone su misura

Arredi in cartone alveolare di Andrea BrugneraLa cosa più bella del successo del mio blog è che invece di dover sempre mettermi a cercare progetti e prodotti interessanti, adesso accande anche che i progetti interessanti arrivino direttamente nella mia inbox: architetti, designer ed uffici stampa mi segnalano tantissime novità e qualche volta sono progetti davvero validi ed interessanti.

Realizzazioni in cartone alveolare di Andrea Brugnera

Così è accaduto con questa realizzazione commissionata ad Andrea Brugnera, arredi, giochi e decorazioni per la stanza di due bimbe a Treviso, in collaborazione con l’azienda Cinel. Nella realizzazione del progetto Andrea è stato molto creativo e prolifico, sviluppando davvero molti elementi, tutti diversi, ma comnque tutti legati da uno stile comune, elementi funzionali e robusti, ma anche giocosi e decorativi. La stanza poi, sebbene sia per due bimbe, lascia spazio a tutti i colori, colori vivi che sono il filo d’unione tra pezzi in cartone grezzo ed altri in cartone bianco. Tra tutti gli elementi sviluppati io adoro la lavagnetta che mai sin ora avevo visto realizzata in questo modo, che starebbe benisimo nella stanza dei miei bambini, ma altrettanto bene nella meeting room del mio ufficio! Vi segnalo poi il cavalluccio con finiture in feltro (come anche le sedioline e gli sgabelli) e le scatole porta giochi. Insomma un mondo dalle forme variegate e variopinte in cartone riciclato ed ecologico!