Lupetti di mare

Polar Route by Peridea via designperbambini.itNon amo gli stereotipi di genere, gli stereotipi in genere, ma ultimamente guardo il mio ciccetto, biondissimo con i capelli un po’ lunghi, che gioca con le bambole della sorella, con indosso i vecchi antiscivolo rosa della sorella ed in effetti mi chiedo se qualcosetta più maschia forse già non se la meriti! Ed anche riguardando un po’ i miei vecchi post mi è sorto il dubbio che non sia tutto un po’ pink-shifted.
Oggi quindi una segnalazione per maschietti, il progetto che Giacinta di Peridea ha fatto realizzare a Valentina Raffaelli e Luca Boscardin, in arte Friday Project, che arricchisce la collezione di stickers removibili in stoffa Peridea. Polar Route è un pesaggio nordico e glaciale, per esploratori solitari in erba, che fa tanto lupo di mare, futuro uomo misterioso e vissuto, bello ed impossibile, tanto tanto maschietto, no?!?!

Hallingdal 65

Zoo by Ionna Vautrin with Kvadrat fabricCome può diventare un tessuto un classico del design? Difficile da dire, probabilmente nel caso di Hallingdal 65, tessuto disegnato nel 1965 da  Nanna Ditzel c’è anche il supporto costante che la casa produttrice, la danese Kvadrat, ha sempre dato a questo prodotto, scegliendo sempre di lavorare con designer giovani e sperimentatori, capaci di lavorare con essenzialità di forme ma non di colore (connubio davvero raro!). Molti appassionati di design infatti non possono non ricordare tra le tante l’istallazione “Textile Field”.[Leggi tutto]

Confessioni di una blogger snaturata

Bobo chair by Bobo Choses

Ultimamente mi sento molto in colpa, sto trascurando un po’ il mio blog, complice la stanchezza che mi prende la sera, che mi confonde, che mi fa lavorare in modo discontinuo e disordinato, che mi scompagina le idee e le infinite to-do lists!

Ieri sera però una miracolosa telefonata importante mi ha aiutato a superare la fascia critica delle 22, e sono riuscita a rimanere sveglia davvero fino a tardi. Ed è stato come ai vecchi tempi, quando avevo meno stress a lavoro, meno figli da accudire, ed ho fatto tante cosette che volevo fare da tantissimo, ho cambiato testata al blog, ho riordinato tutti i bigliettini da visita che avevo preso a Playtime, ho mandato un pezzo che avrei dovuto consegnare due mesi fa, ho preparato le domande che accompagneranno il prossimo “kids room tour” (ho in serbo per voi una cameretta bellissima!) ed ho anche pagato un paio di bollette che erano in attesa da una ventina di giorni.

E c’è davvero ancora molto altro da preparare! C’è un post sul tema dell’ordina in attesa da un anno (si, avete letto bene!), c’è un progetto davvero importante su cui mantengo il riserbo perchè sono davvero ancora in alto mare e ho una paura matta di non farcela, c’è il printable per Pasqua da preparare, un tutorial che “covo” da mesi, il media-kit che ho promesso a tanti sponsor interessantissimi, per non parlare dei biglietti da visita che invece sono ancora tutti da rifare e che devono essere pronti per il Salone del Mobile!

Ma dopo ieri sera sono fiduciosa, adesso che ho capito che basta una telefonata a strapparmi dalla spirale soporifera delle 22, penso che questo blog sarà trascurato di meno d’ora in poi! Quindi amiche, se dovete chiamarmi, aspettate le 22 per farlo!

Vi lascio con questa particolare sediolina richiudibile prodotta in edizione limitata da Bobo Choses, brand davvero interessante di abbigliamento per bambini di cui hanno scritto in passato anche Le Funky Mamas

Arte su stoffa adesiva

Il primo contatto con Giacinta è avvenuto al telefono  in viaggio, sul treno che mi portava al Salone del Mobile. Di lì a poco sarebbe nata la mia creatura (giravo per la fiera con una panzona da ottavo  mese) e anche una sua creatura tutta speciale, che ha voluto e curato con tutta se stessa.

Giacinta con tanta volontà ha inventato un nuovo prodotto per bambini, una linea di adesivi in stoffa riposizionabili ed artistici che lei ha pensato come un gioco creativo, una favola illlustrata da inventare ogni volta da capo attaccando e staccando i pezzi così piacevoli al tatto. E’ nato così Peridea, il primo adesivo in stoffa ecologico e riposizionabile, tutto completamente made in Italy. Ogni dettaglio del porodotto è curato con la massima cura, dal processo di produzione al volantino nella confezione, tutto ecologico, atossico e riutilizzabile.

adesivi in tessuto ecologici e riposizionabili by Peridea

Ora che posto finalmente quest’illustrazione adesiva (chiamarlo sticker è riduttivo), opera della bravissima Mara Cannone (visitate il suo sito, è davvero straordinaria) posso confessare che alla prima chiacchierata Giacinta mi era sembrata un po’ matta. Uno sticher in stoffa removibile ed ecologico per avvicinare i bambini all’arte…mi sembrava un po’ un sogno ad occhi aperti di una mamma entusiasta. Ed invece lei che ci ha creduto fino in fondo ce l’ha fatta ed il risultato è davvero unico.

Ho aperto il blog dopo esser diventata mamma. I primi tempi con la ciccia sono stati di grande gioia, ma anche di difficoltà e fatica che sono riuscita a rielaborare sfogando la mia creatività inespressa sul blog. Per Peridea il percorso è stato analogo: con la maternità Giacinta ha lasciato una carriera nel marketing per dar vita ad una visione. Io aspetto con ansia tutte le novità che Giacinta ha ancora in serbo e sono felice di poter raccontare sul mio blog di un ottimo prodotto per bambini al quale è legata una storia di rinascita.

(La foto di apertura in questo post è stata scattata da Martin Pabis durante KidsRoomZoom a Vienna)

Cucito per bambini

libro di cucito per bambini

Il tavolo per macchina da cucire di Marina Bautier nell’ultimo post mi ha fatto venir voglia di andar a tirare fuori tutte le mie stoffe. Come vi dicevo io non riesco più a trovare il tempo per cucire…ma non vi ho detto nulla sul tempo, che invece trovo sempre, per comprare stoffe! Inoltre un caro amico mi ha recentemente fatto dono di questo meraviglioso libro di Tina Davis, edito dalla Corraini e non potevo non parlarvene!

[Leggi tutto]