La stanza di Marcello

La stanza di Marcello by Antigone AcconciLe idee buone non mi mancano, mi permetto di dirmelo senza falsa modestia, l’implementazione delle idee buone invece è totalmente assente.

Così è cominciata 2 anni fa la rubrica Rooms with a View e nonostante abbia contattato diversi candidati, nonostante siano già stati presi accordi, nonostante siano anche arrivati i primi provini delle foto, io ogni volta prima di postare è quasi un parto, una gestazione da post!

In questi giorni poi ci sono aggravanti di varia natura, i parenti a Berlino, i parenti in Italia, i regali, gli auguri, e sono certa che sapete, che capite, che siamo tutte un po’ nella stessa situazione per fortuna!

Insomma, oggi però ce l’ho fatta, Antigone, la mamma di Marcello, designer ed architetto ci apre le porte della stanza che ha arredato per il suo Marcello. Per lei la nascita del figlio è stata un nuovo stimolo creativo, grazie a Marcello infatti è nato il tappeto Campana, prodotto da CB2 e diventato ormai un vero best seller. Il tappeto riproduce una campana appunto, ed il grigio richiama l’asfalto di una strada, di una piazza prestata al gioco.

[Leggi tutto]

Biblioteca personale

Kids bookshelf by Nonjectable via designperbambini.itProprio ieri ho ricevuto da una cara amica una mail con una richiesta d’aiuto: deve urgentemente “addomesticare” il suo studio a casa, il suo home-office, la stanza che vive di più. Mi chiede quindi un consiglio per una libreria, che sia solida e pratica, ma che renda la stanza anche piacevole, con magari un piccolo angolo per il suo bimbetto, per quei rari momenti in cui è a casa con lei e la lascia lavorare concentrata (per max 15 minuti!). Le mie idee ed i miei consigli stanno prendendo forma e li vedrete presto qui sul blog, in una nuova rubrica che ho deciso di aprire e che spero vi faccia piacere leggere. Nel frattempo, mentre mi preparo, ecco una proposta per l’home-office dei nostri piccoli, una piccola libreria (alta appena 1,2 m) con vani a misura di un po’ tutto, in legno chiaro, quello che preferisco!

Se avete anche voi un problema di arredamento potete sottopormelo via mail, risponderò a quelli più interessanti con delle segnalazioni ad-hoc pubblicate sul blog.

Per un’anteprima quindi tornate presto a sbirciare sul blog!

p.s. Questa adorabile e semplice libreria è prodotta dalla francese Nonjetable.

Per fare un albero

Libreria Fagus by Al2698Oggi vi segnalo questa bellissima libreria…made in Italy! Chi mi segue avrà notato come ultimamente sono sempre meno esterofile le mie segnalazioni, grazie ad un nuovo fermento che ultimamente ho trovato anche in Italia per arredi e decor per la stanza dei bambini. Questa libreria è infatti dell’italiana Al2698, marchio che dal 2009 produce complementi d’arredo dai materiali ecosostenibili quali alluminio e legno e caratterizzati da un design semplice e raffinato. La libreria sorella, la Ginko, un pochino diversa nelle forme da questa Fagus, anche molto bella ed elegate, l’avevo scoperta ad Aprile a KidsRoomZoom.

Una libreria che sia adatta alla stanza dei bambini dovrebbe essere a mio parere “aperta”, e quindi  con i fianchi possibilmente aperti in modo che i libri o i giochi che ospita siano ben illuminati, con mensole poco profonde e non troppo lunghe in modo che sia facile tenere i libri in ordine e tutti ben in vista. Inoltre una libreria per bambini deve anche avere qualche ripiano d’emergenza NON alla portata dei bambini, per mettere in sicurezza giochi e libri poco adatti in caso di feste e pomeriggi di gioco con gli amici di scuola. La libreria Fagus mi sembra soddisfare tutti i requisiti aggiungendo un tocco di stile alla funzionalità introducendo un elemento adorato da tutti i bimbi, l’albero!

E voi avete altre regole d’oro da suggerire per una perfetta libreria in camera dei bimbi?

 

 

Casa per bambole e libri

by Thomas BrezenL’età giusta ormai è arrivata, la motricità fine è sviluppata al punto giusto, lo spazio anche quello volendo non manca…cerco scuse per non avere una libreria casa-di bambole come questa per me e per mia figlia!

Oggi il post è super-breve perchè sono giorni di delirio, tra primi raffreddori, virus intestinali, riunioni di lavoro e malevole coincidenze astrali…abbiate pazienza!

Questa creazione strepitosa è opera di Thomas Brezen (…che non pensava ai bambini in realtà). Ringrazio un papà per avermela segnalata!

Primo premio alla Magis

My Storage from MagisPensare di riuscire a vedere accuratamente tutto il salone è impossibile, mi sono impegnata, ho scaricato la lista degli espositori “interessanti” prima di partire, ho setacciato la rete in cerca di anteprime… insomma mi sono applicata, ma sicuramente la mastodontica fiera riservava sorprese a me rimaste sconosciute. Nonostante  i miei limiti ho comunque deciso di autoproclamarmi giuria del concorso “Espositore Kids Friendly” e conferisco questo premio all’italiana Magis che con la sua  Me Too Collection ha davvero presentato tante novità interessanti per bambini (qui potete scaricare il pdf della cartella stampa). Già nel 2009 presentò uno stand con tantissime novità (adorabile la casetta in cartone “Villa Julia”), calma piatta al loro stand in fatto di bambini nel 2010, mentre quest’anno hanno presentato davvero tantissime nuove proposte che vi mostro in questo post (perdonate la qualità, ma io non sono una gran fotografa e lo stand era gremito di visitatori tanto da rendere davvero difficile scattare foto). La prima novità che vi mostro è il sistema “My Storage” disegnato dalla bravissima Ineke Hans, che cià in passato si è cimentata con l’arredamento per bambini. Un sitema componibile My Storage pensando per la casa, ma anche per ambienti pubblici come asili. Il sito della Me Too collection ancora non è stato aggiornato, intanto quindi dovrete accontentarvi dei miei scatti! [Leggi tutto]