Un lettino americano a Milano

Echo Toddler Bed by Kalon StudioChi mi segue da un po’ sa quanto ci tenga al tema della nanna e quanto sia “fissata” con il lettino Montessori. In molti avrete infatti notato che in quasi due anni di segnalazioni non ho mai postato un lettino con le sbarre. E poi ho scoperto questo, un lettino per toddlers, troppo alto per essere montessoriano, ma di certo un lettino che protegge, che aiuta il bambino ad imparare a gestire in autonomia il suo rapporto con la nanna, un lettino in legno di acero di boschi certificati FSC e trattato con olii naturali, insomma un lettino davvero attento ai bisogni di un bambino questo Echo Toddler Bed.

Questa meraviglia è opera degli americani Studio Kalon che adoro. Non vedo l’ora di vedere i loro prodotti dal vivo nell’appartamento di Kids Room Zoom la prossima settimana a Milano…e magari conoscerli di persona!

Ben trovati

Le vacanze sono finite ufficialmente ieri mattina con il volo easyjet delle 7 che da Berlino ci ha catapultato nell’afa romana, tragedia!
Con questo caldo sono giustificata se davanti al computer invece di lavorare gironzolo in rete senza meta. Cammina, cammina, cammina ho trovato qui un servizio fotografico di un appartamento a New York dove vivono due bimbi davvero fortunati…e visto che un mio vecchio post sul lettino alla Montessori della Nume ultimamente ha avuto molti commenti, posto qui due foto di una stanzetta davvero “vorrei ma non posso”. Dal sito del New York Social Diary: lettini Nume per la cameretta da letto…
…e sedioline versione mini di Arne Jacobsen per la playroom…capito quindi? Una stanzetta a parte per giocare…mi sembra giusto no?

Il lettino Montessori

lettino montessoriano by Nume via designperbambiniIl lettino tradizionale con quelle sbarre a me ha sempre dato l’idea di una gabbia, di una galera. Ero ancora in dolce attesa e, condividendo le mie impressioni a riguardo con un amico, lui mi fece notare che un neonato non lo sa com’é la galera, non avrebbe quindi potuto sentirsi in gabbia dietro le sbarre del lettino.

Ossservazione molto acuta, lo ammetto, ma a me ste sbarre hanno continuato a non convincermi. Al momento di togliere la gnometta dalla cesta in cui ha dormito i primi mesi, si é posto il problema concreto di quale lettino scegliere e la soluzione ce l’ha data la Montessori con il suo lettino a terra, leggete questo articoletto su UPPA per capire di cosa sto parlando.

E ci siamo innamorati di questo che vedete nella foto, di Nume design company italiana, che però annuncia categorico sul sito che la collezione é “not available“! Noi alla fine abbiamo hackerato un lettino Ikea. A questo punto quindi lancio un appello alle mamme ed ai papà designer che mi stanno leggendo, e specialmente ad Arianna che commenta sempre entusiasta i miei posts, c’é un vuoto da colmare, ci serve un lettino Montessori!

Aggiornamento: La Nume purtroppo non esiste più, ma qualche fortunato è riuscito comunque a godersi questo bellissimo lettino in stile Montessori! Andate a curiosare qui!