Occasioni

Dottir&Sonur lamp via designperbambini.itQuanto è importante saper comunicare bene? Non solo io come blogger con i miei lettori, ma anche io come mamma con i miei figli, io a lavoro con i miei colleghi e superiori. Comunicare bene per farsi capire, ma soprattutto comunicare bene per offrire un idea di se stessi positiva. Le regole sono poche e semplici e la mia preferita è quella di pensare e comunicare sempre positivo. Minimizzare le critiche, trasforandole sapientemente in spunti di riflessione eventualmente, vedere le difficoltà come occasioni per migliorare, per cambiare.

Ecco qui che il nostro trasloco, da gestire con 2 bimbi e senza nonni, cerchiamo di farlo diventare un occasione. L’occasione per sfoltire del non necessario le nostre proprietà (compresi i giochi non toccati più da secoli), per migliorare gli spazi, per razionalizzare l’organizzazione e, perché no, per trovare ispirazione.

L’idea iniziale ce l’ho avuta qualche tempo fa rimirando le bellissime lampade in legno di Marz Design, scovate sul blog The Contemporist. Poi ieri preparando la prima scatola di giochi mi sono imbattuta nelle maxi-perle in legno che i bimbi usavano per il gioco dell’infilare e che ora non si filano più tanto ed ho avuto una scintilla!

Per preparare poi il post di oggi, messi i pupi a nanna mi sono messa a cercare in rete, tra i miei link che mi segno un po’ ovunque, ed alla fine ho trovato questa lampada più colorata e sbarazzina della prima ed ho deciso che le maxi-perle i miei figli le avranno a casa nuova infilate nel lampadario!

La lampada che vi segnalo oggi è prodotta interamente in Germania dalla coppia Dottir&Sonur, coppia sul lavoro e nella vita, nonché genitori di due bellissimi bimbetti.

Inviate dal Salone

Vitra stand at Salone del Mobile 2013Oggi ho il pacere di presentarvi una preview del Salone del Mobile grazie a Marta ed Alice di YellowBasket.it che hanno gentilmente accettato questa collaborazione. Proprio il giorno dell’innaugurazione loro erano lì, per lavoro oltre che per interesse personale chiaramente, a scovare novità per il loro fantastico shop.

Io ho preso appunti, speriamo di fare in tempo a vedere tutto…e tutti! Vi lascio quindi a loro ed alle loro foto. Inoltre vi consiglio un “focus post” dal loro blog sull’illuminazione.

“Il primo giorno di apertura del Salone del Mobile di Milano c’è sempre un gran traffico di giornalisti e fotografi in cerca di novità da pubblicare. Quest’anno anche noi ci siamo trasformate in reporter per raccontare in anteprima ai lettori di questo amatissimo blog i nostri primi coups de coeur milanesi.

[Leggi tutto]

Questa è Parigi

This is Paris by Miroslav Sasek

La prima volta che ho visto un libro di Miroslav Sasek è stato allo shop di un museo a Londra, una bella edizione della casa editrice Phaidon. Al tempo non mi decisi e non comprai, la piccoletta era ancora troppo piccola per capire che la mamma era andata lontano in un’altra città. Adesso invece la ciccia ha piena consapevolezza dei luoghi, ricorda il nome di molte città che abbiamo visitato o che di cui le abbiamo raccontato di esser stati. E così è stato per il mio viaggio a Parigi la settimana scorsa. Non ho visitato musei a questo giro, nè tantomeno sono riuscita a passare per qualche libreria, quindi il libro (insieme a quello su Roma) l’ho ordinato on-line!

Sasek è un’illustratore cèco che a me piace tanto, dal tratto un po’ retrò e con una storia davvero misteriosa: morendo non ha lasciato eredi e tuttora tutti i proventi delle vendite e rispampe della sua fortunatissima serie This is sono custoditi in un fondo intoccabile in attesa che spunti fuori un erede legittimo!

Un assaggio di Munari

falklandSonia citava Bruno Munari, un personaggio davvero ricco del quale non mancherò di parlarvi presto (sto studiando!)
Intanto però vi segnalo una lampada che adoro  da prima di sapere che l’avesse progettata Munari, da prima che avessi un blog sul design per bambini, da prima di diventare mamma, insomma da sempre! E’ la lampada Falkland, prodotta da Danese, io la trovo bellissima e secondo me anche molto adatta alla stanza dei ragazzi.

Proprio Bruno Munari a proposito di questa lampada racconta:
“Un giorno sono andato in una fabbrica di calze per vedere se mi potevano fare una lampada.
- Noi non facciamo lampade, signore.
- Vedrete che le farete.
E così fu.”

Avete delle calze in casa?

Di luce e lampadine ecologiche invece ho parlato in QUESTO guest-post su GenitoriCrescono.