Sogni ad occhi aperti

Nesta Moses Basket via designperbambini.itLo so che l’ultimo post sul blog (dopo una settimana di assenza, perdono!) era proprio un lettino, lo so che questa segnalazione è un po’ una ripetizione, lo so che dovrei diversificare di più gli argomenti e parlare anche d’altro. So tutto benissimo, ma ho scoperto questa cesta stupenda leggendo per caso il bel blog Paul&Paula e mi sono semplicemente innamorata. La verità è che sono in un momento di mammità felice, che basta che fuori piova e che i bimbi abbiano le galosche perchè io mi sciolga in un brodo di giuggiole, sarà che si dorme tranquilli ed i bimbi sono sempre allegri, ma io ho le fregole, vorrei tanto un’altro figlio!

A Natale saremo di nuovo a Berlino e cercherò in tutti i modi di conoscere Heidi che hai ideato e scelto di produrre la Nesta Nest, che da quello che leggo sembra essere una persona davvero speciale. I nostri figli prima dei lettino Montessori hanno dormito nella vecchia cesta in vimini che era stata di Lui, bellissima e scricchiolante. La consiglio a tutti!

Cartone su misura

Arredi in cartone alveolare di Andrea BrugneraLa cosa più bella del successo del mio blog è che invece di dover sempre mettermi a cercare progetti e prodotti interessanti, adesso accande anche che i progetti interessanti arrivino direttamente nella mia inbox: architetti, designer ed uffici stampa mi segnalano tantissime novità e qualche volta sono progetti davvero validi ed interessanti.

Realizzazioni in cartone alveolare di Andrea Brugnera

Così è accaduto con questa realizzazione commissionata ad Andrea Brugnera, arredi, giochi e decorazioni per la stanza di due bimbe a Treviso, in collaborazione con l’azienda Cinel. Nella realizzazione del progetto Andrea è stato molto creativo e prolifico, sviluppando davvero molti elementi, tutti diversi, ma comnque tutti legati da uno stile comune, elementi funzionali e robusti, ma anche giocosi e decorativi. La stanza poi, sebbene sia per due bimbe, lascia spazio a tutti i colori, colori vivi che sono il filo d’unione tra pezzi in cartone grezzo ed altri in cartone bianco. Tra tutti gli elementi sviluppati io adoro la lavagnetta che mai sin ora avevo visto realizzata in questo modo, che starebbe benisimo nella stanza dei miei bambini, ma altrettanto bene nella meeting room del mio ufficio! Vi segnalo poi il cavalluccio con finiture in feltro (come anche le sedioline e gli sgabelli) e le scatole porta giochi. Insomma un mondo dalle forme variegate e variopinte in cartone riciclato ed ecologico!

 

 

Dilatazioni spazio-temporali

Orologi a muro by ProgettiNo, non è un post sulla teoria della relatività, è solo un modo per dare un nome al mio stato d’animo in questi giorni di luuuungo inserimento…giorno dopo giorno si allunga il tempo a mia completa disposizione, la casa si svuota e si dilatano gli spazi. E’ poi anche una fase in cui mia figlia sta iniziando ad avere consapevolezza del tempo, piano piano però… Quello che è successo 2 mesi fa per lei è sempre successo l’altro giorno, ma almeno si inizia a non confondere più il passato con il futuro. Anche il piccoletto comincia ad avere dimestichezza con gli orari ed è infatti ogni giorno più regolare con poppate e sonnellini.

Per il post di oggi quindi una piccola selezione di orologi. Vi segnalo degli orologi a cucù che sono sempre molto adatti per la camera dei bambini, uno in legno ed uno semplicissimo ma in feltro. In questa foggia gli orologi diventano perfetti elementi decorativi, ben inseribili per esempio in decorazioni murali. Gli altri due che vi segnalo invece sono due orologi magnetici, uno con i numeri ri-posizionabili, per far acuisire ai bambini dimestichezza con le ore del giorno, ed uno geniale con tessere magnetiche che indicano varie attività quotidiane, davvero molto divertente ed anche molto utile direi!

Tutti gli orologi che vi segnalo oggi sono dell’italiana Progetti, casa brianzola, scoperta quest’anno al salone del mobile. Chi frequenta il blog lo sa, sono decisamente una tipa esterofila, ma quando ci sono prodotti italiani validi allora sono la prima a volerli segnalare!

Un lettino Montessori che abbraccia

Lettino basso by FUBU Design

Avevo visto all’ultimo salone satellite a Milano la bellissima culla in feltro e legno, molto particolare disegnata da Claudia Unger, che insieme a David Danneberg hanno creato Fubu Design. Lo stand al salone purtroppo era troppo poco illuminato per le mie scarse capacità fotografiche e quindi non ve ne ho mai parlato. Ora invece sono andata a riguardarmi il sito e ho scoperto foto fantastiche dall’atmosfera rarefatta…ma soprattutto ho scoperto questo letto fantastico, in legno e feltro, che tra l’altro è un perfetto lettino montessoriano, basso e accessibile ai bimbi piccoli che ancora gattonano. Eccomi qui quindi a proporverlo! Trovo molto interessante il fatto che sostituendo le sbarre con un morbido pannello curvato in legno e feltro si abbia subito l’impressione di una calda cuccia, di un luogo sicuro dove sognare o magari giocare a nascondino. Io me ne sono innamorata….magari per il prossimo figlio….

Liberi di strillare

p

Swedish Ninja at Salone Satellite 2010
Una bella scoperta dal Salone Satellite quest’anno è stata Swedish Ninja, di Maria Gustavsson. Lei si definisce una ninja delle foreste dello Småland, una tipa cordiale e solare. Nel suo stand campeggiavano un simpatico bassotto su rotelle, delle allegre sedute di nome Doris, Rolf e Bengt e poi dei colorati pannelli fonoassorbenti ideali per isolare, riscaldare e ravvivare  la cameretta dei bambini. Questa colorata skyline io la trovo decorativa e molto giocosa, nel senso che permette ai più piccoli  scatenarsi senza la preoccupazione della vicina rompiscatole: design al servizio dei bambini!