Chiedo scusa

Truck by THINKK StudioSono sparita da questo blog, sono sparita per molti amici (complice anche il mio iPhone che ha deciso di morire per 2 goccette 2 di pioggia!), sono stata molto assente a casa, con i bimbi e con il padre dei bimbi, intrattabile, distratta, scontrosa, nervosa…insomma sono state settimane che non vi dico. Per scusarmi posso solo dire che ho avuto pensieri pesanti per la testa, e ho dovuto fare scelte che così non ne avevo mai prese, di quelle cose che poi si potrebbero rimpiaggere per una vita, di quelle cose che potranno influenzare la vita dei miei figli. Sono stati giorni in cui sentivo il peso fisico della responsabilità che avevo, un magone fisso per la paura di fare la cosa sbagliata.

Ora la nostra decisione l’abbiamo presa, e la cosa più bella è stato scoprire di non essere sola nella scelta. Ora quindi mi rilasso, ho qualche giorno tutto per me e sarò egoista, penserò a me, girerò per Roma con il sole, andrò al cinema con le amiche, comprerò regali favolosi…e mi godrò l’idea di aver fatto una scelta giusta!

La segnalazione di oggi è per la mia scrivania in realtà, da settimane trascurata, in attesa di una sferzata, in attesa di un braccio che butti a terra tutto, foglietti, appunti, bollette e faldoni. Trattasi di una piccola serie di accessori per la scrivania, giocosi e minimali, per grandi e per piccini, per dare all’ordine ed al disordine, sulla scrivania e tra i pensieri, la priorità giusta!

Truck Desk Tidy Collection by THINKK Studio.

Nuovi inizi e nuove rubriche

Activity books selection by designperbambini.itA Roma piove, cielo grigio e borse agli occhi causa bizze notturne del pupastro (sta mattina si è svegliato felice come una Pasqua, non poteva restare felice anche sta notte?!?). Ma poi a pensarci bene che sarebbero queste giornate di settembre senza quella carica accumulata nelle recenti vacanze? Noi per fortuna in vacanza ci siamo stati, sono filate lisce (pupi sempre sani e sempre sole) e quindi non c’è poi davvero motivo di lamentarsi.

Quest’anno le vacanze le abbiamo passate in tenda, per la gioia dei miei figli. La ciccetta ogni tanto la sera mi chiede di raccontarci cosa sogneremo la notte, e proprio ieri sera mi raccontava che avrebbe sognato di stare tutti insieme in tenda in campeggio al mare! E’ andata davvero benissimo, campeggio fantastico, kids-friendly, ed una piazzola all’ombra dei pini. Il campeggio poi li sfiniva, queste vacanze infatti non abbiamo mai letto libri la sera, i bimbi li mettevamo a letto (gonfiabile, hi hi hi!) e crollavano in un attimo. I libri che ricorderemo di questa vacanza invece sono i libri che sfogliavamo e coloravamo il pomeriggio io e lei quando il fratellino diavoletto biondo faceva il riposino.

[Leggi tutto]

La quinta malattia

Deluxe Art Center

Capitano periodi così, a Roma piove a Maggio, Lui è uno straccio causa brutto raffreddore, il nanetto non dorme più…e la mia ciccetta si è anche presa la più esotica delle malattie esantematiche, la quinta, quella dello schiaffo! La ciccia sta benissimo in realtà, il pediatra ci ha confermato che in teoria la piccola non dovrebbe neanche essere allontanata da scuola, ma mi ha consigliato di tenerla comunque un giorno a casa per evitarmi rogne con maestre ed altre mamme apprensive. Ed è così che siamo a lavorare da casa una accanto all’altra, io ho sgombrato il tavolo nella sala, lei si è trasferita qui accanto a me con il suo tavolino. Siamo un team affiatato: entrambe affaccendatissime, radio accesa e chiacchiere a ruota libera.

Utensilo by Vitra

Sebbene per lei io abbia voluto un tavolino semplice rettangolare, che fosse comodo per lei quando è sola, ma anche quando ci sono amichetti il pomeriggio o a cena (al tavolo ci si può sedere su tutti e 4 i lati, la ciccia ha già fatto cenette numerosissime!), questo tavolo, anzi questo craft center, sarebbe perfetto per una giornata di lavoro da casa come questa. Al solito è un prodotto americano, logisticamente lontanissimo dalla nostra portata!

Un’accessorio di design per uno stylish kids craft center un po’ meno impegnativo e decisamente utile e pratico, è il super classico Utensilo, rimesso in produzione da Vitra dopo anni nel dimenticatoio: 2 grandezze, 3 colori, di Dorothee Becker, datato 1970!o americano, logisticamente lontanissimo dalla nostra portata.

Utensilo via Alyssa Zukas.

Una casetta ordinata

Desk tidier "Under My Roof" by Christian Vivanco

La ciccetta ha da sempre dimostrato un grande interesse per il disegno ed ora che ha sviluppato una buona motricità fine, ha impaato anche ad appassionarsi ad altre tecniche, prima alla pittura con pennello, ora al collage. Le educatrici del suo asilo che adoro (e le maestre e l’asilo) mi hanno spiegato che l’unico modo per sopravvivere indenne ad un pomeriggio di pittura o ad un pomeriggio con forbici e colla (abbiamo delle forbicette per bambini per tagliare ben 4 tipi diversi di profilo!!) è presentare al bambino il materiale in modo ordinato. Se noi proponiamo un ordine ed una logica al bambino il bambino saprà attenercisi. E infatti l’asilo è montessoriano!!!

Inosmma la maestra P. mi ha suggerito di usare un vassoio con bordi alti oppure il coperchio di una scatola di scarpe grandicella e presentare il materiale ben ordinato in questa scatoletta: foglio, colori, pennelli e bicchierino per l’acqua per la pittura; foglio forbici e colla per il collage. Il bambino saprà svolgere le sue attività artistiche nel vassoio che lo aiuterà ad “esprimersi” senza imbrattare tutta casa. E devo dire che è vero. Io ho sempre usato questo metodo con la plastilina, facendola giocare su un vecchio vassoio in plastica facilmente lavabile.

E cosa sarebbe perfetto per i vassoietti artistici? I cassettini Fira dell’Ikea che sono usciti di produzione (leggi anche qui), oppure questo fantastico accessorio da scrivania scoperto su Dezeen, che la redazione di Dezeen apostrofa come “desk tidier” e che il suo ideatore, il designer messicano Christian Vivanco invece ha più romanticamente chiamato “Under My Roof”. Design per grandi e piccini!