Dinamiche

C'era una volta tante foreste di Elisa Gehin, via designperbambini.it

Lo so, lo so, dopo il fine settimana a Milano per il Salone del Mobile dovrei raccontarvi di come è andata, di cosa ho visto di bello, invece di parlarvi di libri per bambini…Ma è successo, è successo che da mesi cerco di fare delle foto decenti ad uno dei MIEI libri preferiti per parlarvene, e poi per caso sono mi sono inbattuta nel sito della bravissima illustratrice Elisa Gehin ed ho capito che fosse un segno…ed un’occasione da non lasciarmi sfuggire.

Cosa adoro di questo libro? Oltre allo stile davvero semplice e minimale, la scelta dei colori primari e delle forme fondamentali, io adoro la storia, una storia fatta di esclusioni e di accettazione nel gruppo, di omologazione e di indipendenza, di dinamiche di gruppo, descritte in modo delicato ed ironico. Insomma io lo trovo il primo libro per bambini che spieghi bene certi meccanismi sociali sciocchi che presto i nostri bimbi si troveranno ad affrontare, che fa capire benissimo che la differenza tra l’essere unici e speciali (e capetti indiscussi di un gruppo) e di essere unici e soli (ed emarginati di una comunità) è davvero sottile e spesso davvero casuale! Con la scusa di raccontare di un copricapo di un uccellino di una foresta si viaggia nel mondo delle dinamiche di gruppo.

C'era una volta tante foreste di Elisa Gehin via designperbambini.it

Il libro finisce bene, finisce che alla fine tutti decidono di fare come vogliono, che si parte per Londra insomma! Ora che ci penso non ho mai chiesto a mia figlia cosa le piaccia del libro, me lo chiede spesso però ed io lo rileggo con lei sempre volentieri.

C’era tante volte una foresta, di Elisa Gehin, Edizioni La Nuova Frontiera Junior.

Related Posts with Thumbnails

Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>