Cose che mi piacciono

From designperbambini.it via PinterestOggi nessuna segnalazione particolare se non un ricordarvi di seguirmi anche su Pinterest e le ritroverete sbirciando tra le mie Boards.

E’ un po’ che mi dicono che devo risistemare il blog, che dovrei mettere le social icons, per ricordare sempre ai miei lettori di seguirmi anche altrove, che dovrei risistemare per bene fonts, formati, layouts, ma la verità è che non ho proprio la calma per mettermici.

Quindi se questo blog vi piace, se volete continuare a leggerlo e lo vorreste sempre più bello, più navigabile e migliorato scrivetemi, aiutatemi a chiarirmi lei idee su cosa dovrei migliorare, mandatemi consigli, links di siti che trovate ben fatti ai quali dovrei assomigliare di più, features che dovrei implementare o aggiungere.

Insomma comincia ufficialmente la fase di rethinking del mio blog, aiutatemi a chiarirmi le idee!

p.s. Ho anche creato una nuova Board su Pinterest intitolata appunto “Better DxB” per tenere traccia di idee e suggerimenti, mandatemi una mail e vi invierò l’invito a contribuire!

Con i piedi per terra

Pond Street kids rug by Designer Guild via designperbambini.itNon vi ho ancora raccontato che qui tira di nuovo aria di trasloco, che pur di dare una scuola (sperabilmente) migliore ai nostri figli abbiamo deciso di spostarci un po’ e siamo ora alla ricerca di una nuova casa nella speranza che sia l’ultimo trasloco che faremo nei prossimi 10 anni!
Ed è tutto uno sfogliare di riviste, tutto un sognare ad occhi aperti…la vetrinetta giusta per il nuovo bagno, il marmo per il nuovo top in cucina (si, io voglio il vecchio marmo, anche se pare che si macchi!) e naturalmente una nuova stanza per i piccoletti, tutta da reinventare. Io non vedo l’ora!

Tra le tante cose che sto guardando preventivamente chiaramente ieri ho fatto anche un lungo giro su Designer Guild. La nuova casa avrà sicuramente qualche parete qua e là con carta da parati, il nostro divano lo terremo ma sarà sicuramente ritappezzato per ben abbinarsi con i nuovi colori…e dove andare a farsi un idea come prima battuta se non su Designer Guild?

Si perchè  Designer Guild è un benchmarck per il mercato dei parati e della tappezzeria (ormai non solo visto che producono diversi tipi di arredi), come American Apparel lo è per il leggins colorati, la Repetto per le ballerine e Ikea per le librerie. Condividete spero!

Comunque poi bisognerà fare i conti con la realtà, con il fatto che la casa ideale non si trova sempre. MI dicono infatti di restare con i piedi per terra…Io annuisco sbuffando.

Questo bel tappeto l’ho trovato proprio sul sito di Designer Guild, e starebbe benissimo nella nuova cameretta dei sogni a richiamare il verde del rigoglioso balconcino dei sogni…vedremo!

Dipendenze (maschie?)

Ecoustik | Eco amplified iPad dock via designperbambini.itQuesto fine settimana siamo finalmente riusciti a rivederci con una cara vecchia amica che non sentivamo da un po’. E’ stato bello, è stato tutto un “ma come stai bene”, “ma come ti sei fatta bionda”, “ma come sono cresciuti questi bimbi”. Ed in particolare i suoi, i suoi son davvero cresciuti! Creste in testa come Ronaldo e gran parte della sera davanti al Nintendo. Gli angioletti biondi sono volati via, e dei bambini metropolitani si sono impossessati dei loro corpi.

Adesso che il mio ciccio cresce non posso non pensare che ne sarà del mio di angioletto, quando gli comprerò il primo nintendo…e poi anche confesso mi sono già vista ad urlargli di uscire fuori dal bagno :/

Ho tantissimi amici che ora sono uomini brillanti, padri amorevoli, compagni avvincenti, ma che da ragazzini passavano i pomeriggi davanti a videogiochi, ho la prova matematica che il gioco non è il male, ma non sarò stata io ad avviare la trasformazione da angelo a bambino quando ho deciso che pur di chiacchierare in pace una sera a cena potevo lasciare il mio piccolo in balia del mio iPhone?

La segnalazione di oggi è un po’ la sintesi delle mie paure di mamma, vedere un figlio adorabile che cresce e diventa un pochino meno adorabile. Una segnalazione che è anche un po’ una metafora dei tempi che corrono e creano nuove (futili) esigenze, ma anche del bisogno di rimanere legati a cose di un tempo, solide, come il legno. Le nuove esigenze sono anche quella di tenere un iPad bello in piedi mentre il pupo lo consulta al ristorante, ma che sia bello ed ecologico, dal design pulito ed essenziale, nonchè portatile. Ecco quindi un dock stand in legno non trattato, che grazie ad una cassa di risonanza amplifica naturalmente il suono emesso dal device. Si chiama Ecoustik, e l’ho scoperto su Kickstarter, un posto pieno di idee.

Decor maschio

 

La Cerise sur le Gateau

Dicevo appunto di cose maschie….

Oltre al clichè del “maschietto=blu”, c’è quello ancora peggiore di “motivi decorativi per maschiettu = macchinine”. Non so voi, ma io fatico un po’ a trovare qualcosa che non preveda macchine e smog sulle magliette per mio figlio, stessa cosa per le decorazioni della cameretta.

Oggi ho scovato per voi questo simpatico cuscino con il simpatico lupo che tanto ricorda quello disegnato da Mario Ramos che spesso leggiamo la sera ridendo a crepapelle. Questo cuscino è solo uno dei tanti della nuova collezione della francese La Case sur le Gateau.

Mobile by La Camille via designperbambini.it

Altro elemento decorativo, particolarmente delicato e decisamente adatto anche per la stanza di un bimbo è il mobile di  La Camille di cui mi sono perdutamente innamorata mentre girovagavo su Pinterest. Perfetto sulla porta d’ingresso della stanza, sopra il lettino od appeso alla lampada accanto al comodino.

Segnalatemi via mail anche voi qualcosa di “maschio” e particolare, sarò felice di segnalarlo sul blog!

 

Settimana maschia

Mostros Kids Furniture by Oscar NunezSono sola questi giorni, sto sperimentando la vita da single mum, Lui e la ciccia sono in settimana bianca a divertirsi, io ed il mio ciccetto biondo invece siamo qui a Roma nella vita di sempre.

Devo dire che è una avventura non senza aspetti positivi, pur di non rimanere sola a casa la sera invito amici a cena o mi avventuro in cene-aperitivo baby-friendly, ma non posso non pensare a tutte quelle mamme sole non solo il tempo di una vacanza, sole ed arrabbiate magari, sole e deluse.

Insomma già che sono qui io ed il mio ciccetto ho deciso che questa sarà una settimana maschia con tutte segnalazioni che strizzano l’occhio a loro. Chi mi conosce lo sa come la penso sul “da maschio e da femmina”, non mi piace genderdizzare precocemente i bimbi, ma osservando bene il mio di figlio in questi giorni, che gira con i calzettoni antiscivolo rosa della sorella, per non parlare di un cappellino rosa della sorella che lui adora, non posso non pensare che un po’ più di attenzioni le meriti, che forse qualcosa tutta solo per lui se la merita. E così in questa settimana di assenza della sorella maggiore si leggono solo i suoi libri da piccolo, si costruiscono torri solo per distruggerle e si scarabocchia con veemenza.

Il blog poi sarà un po’ più maschio del solito, a cominciare da questa piccola collezione di cassettiere per la stanza dei bambini, disegnate da Oscar Nunez, scovate su Mocoloco, un antropomorfosi, anzi una mostro-morfosi, di delicata eleganza, questi elementi sarebbero i perfetti spettatori delle scorribande del mio mostriciattolo.