Design taglia xxs

Un post facile quello di oggi, un post a valle dello strepitoso successo del concorso di idee organizzato dalle vulcaniche Alice e Marta di Yellowbasket, due amiche, due architette che oltre a gestire Yellowbasket, un favoloso conceptstore a Torino ed in rete, sono le promotrici del primo concorso di idee completamente dedicato al design per bambini.

Oltre al successo strepitoso che il concorso ha ottenuto, sia tra i designers che hanno partecipato numerosi, sia tra il pubblico “tecnico” e non, il concorso, in caso possa interessare a qualcuno, ha riscosso un grandissimo successo in “casa Design per Bambini”. I progetti erano davvero interessanti ed in qualità di giurato, ho concesso una visione esclusiva dei progetti a Lui, alla ciccia ed allo zio Dandy che a Londra mi ha prestato il suo pc per inviare i giudizi finali (i diligenti giurati avevano come scadenza lunedì di Pasquetta!).

Oggi quindi vi presento i miei tre progetti preferiti e vi svelo anche chi avevo designato io come vincitore.

[Leggi tutto]

E puntuale torna il Salone!

design per bambini dal salone satellite 2012Anche questo Salone è passato, e con lui un altro anno di questo blog, nato proprio dopo una gita familiare al salone nel lontanissimo 2009. Quest’anno come allora sono andata munita del solo telefono. Dopo anni di tentativi di produrre un foto-reportage degno dei miei lettori sempre miseramente falliti (sono una frana come fotografa, ho ancora le foto dell’anno scorso che non ho mai postato per quanto sono brutte), quest’anno sono andata senza alcuna pretesa appunto, e considerato il mezzo limitato (il mio iphone e basta), devo dire che sono addirittura soddisfatta. Ci ha pensato Picasa a colmare le lacune più grandi, oggi quindi la prima parte delle novità scoperte per voi dal Salone.

[Leggi tutto]

La stanza dei bimbi di KidsboutiK

Kids room tour a casa di The KidsboutiK

L’idea lo confesso non è stata mia, né la prima volta, come neanche questa. La mia rubrica “Room with a View” infatti venne in mente a Luisa, ed anche questa volta è stata di Donatella l’idea di aprirmi le porte di casa sua e mostrarmi la stanza dei suoi due bellissimi bimbi.

Poi, lo scorso weekend la porta di casa sua me l’ha aperta davvero, gentile, cordiale, discreta e calorosa al tempo stesso. Ad aprirmi la porta con lei tutta la sua famiglia, il cane, i bimbi, e la sua bellissima mamma in visita dalla Francia. Si, perchè ora le mie Lina sono da lei, insieme a tantissimi altri prodotti che verranno allestiti a casa sua e mostrati domani al press day della nuova factory della FunkyMamas, la Aubergine Factory.

kids room tour at The KidsboutiK

[Leggi tutto]

Ecco Lina

Lina menso-lina per bambini disegnata da Valentina BeatoEd eccoci qui, dopo tre lunghi anni di segnalazioni di design per bambini, oggi per la prima volta vi propongo un prodotto ideato da me, mi metto in gioco in prima persona e vi mostro il frutto di tante discussioni, di tante serate a fare e disfare. Eccola qui, la mia prima piccola collezione di elementi per la stanza dei bambini. L’ho chiamata Lina, la mensolina per bambini che vi presento oggi, un nome allegro e giocoso, come mia figlia che me l’ha ispirata, durante le innumerevoli sere che ho trascorso leggendole un libro per addormentarla. Le sere ho lo yoga di corsa a casa, il cinema con gli amici al secondo spettacolo (rischiando di dormire per metà del film!), raramente ho mancato l’appuntamento serale con il libro preferito di turno. Un gesto consueto, dolce, intimo che mi ha ispirato le mie Lina, un gioco di parole, un gioco di forme e sagome.

Eccola a voi dunque, Lina, una collezione di mensoline per bambini, pensate per accogliere i libri preferiti, gli oggetti del cuore, i disegni più ispirati. Degli elementi giocosi ed allo stesso tempo funzionali, dei piccoli sipari per dare risalto e visibilità a libri e giochi, per offrire stimoli visivi, per ispirare, per tenere sempre a portata di mano gli oggetti più amati, più usati. Accanto al letto offrono spunti per dolci letture, sopra al tavolino accolgono matite e fogli colorati, vicino l’armadio sono uno stimolo per imparare a prendersi cura di sé. Lina è una collezione di elementi per la stanza dei bambini pensata per accompagnare i piccoli gesti nella quotidianeità di un bimbo, l’abbandono nel sonno ed il risveglio, momenti piccoli e magici.

Dietro tutto c’è la solita convinzione: che il bello è fatto di linee semplici e chiare, che da un oggetto funzionale e ben pensato possano instaurarsi buone e sane abitudini.

Non posso non ringraziare in questa occasione gli amici che mi sono stati ad ascoltare, chi mi hanno dato consigli, che mi hanno sostenuto, che mi hanno convinta a lanciarmi. Ringrazio in particolare Lui, un tipo non dai facili entusiasmi, ma sempre lì a sostenermi, la mia cara amica Marie, che dall’oggi al domani si è messa a disposizione con la sua macchina fotografica, la sua bravura ed il suo gusto speciale, Pierluigi e Sara che sono stati critici preziosi ed attenti “beta-testers” (la riconoscete la mia amica Lulù?).

Le mie mensoline Lina sono ora a Milano, custodite da mani benevole, ma non vi dico altro al momento, ripassate da queste parti domani e andate a sbirciare cosa bolle in pentola dalle FunkyMamas…insomma, stay tuned!

Consigli ad un’amica

Bear and Squirrel wallpaper by Muffin & ManiTempo fa, beh lo ammetto, mooolto tempo fa, un’amica mi chiese qualche consiglio per la nuova casa che sta ristrutturando. Sarà una casa molto grande, beata lei, e ci sarà spazio abbastanza per le sue passioni culinarie (andate a sbirciare nel suo blog!) e per i suoi bellissimi tre bambini. Il primo dei suoi figli avrà una stanza tutta sua, le bimbe, più piccole invece avranno una stanza doppia insieme. Per il grande lei cerca delle ispirazioni geografiche,  per le bimbe invece vorrebbe ricreare dei toni minimal-nordico-romantici (testuali parole!).

Sono mesi che le prometto una mail piena di links e di idee, ma oggi, dopo aver scoperto Muffin&Mani le consiglio intanto di rifarsi gli occhi con queste bellissime carte da parati australiane. E ce n’è per tutti i gusti, c’è un planisfero bellissimo per il suo capobanda, ma anche fantastici pattern delicati, e secondo me nordici e romantici.

World wall mural by Muffin & ManiIl mio consiglio di sempre è di mettere la carta da parati su una sola parete e magari di dipingere una seconda parete a tinta unita di un colore presente anche nel pattern della carta.

Vediamo cosa ne pensa Lei!