Si ricomincia

Innanzi tutto mi scuso per i tanti giorni di assenza, ma questa vacanza avevo bisogno di una pausa da tutto ed ho deciso di cominciare da quelle attività facilmente sospendibili ed il blog in effetti si può trascurare un pochino più a cuor leggero che famiglia ed amici!

Insomma anche queste vacanze natalizie le abbiamo sopravvissute, e quest’anno più che mai siamo stati sommersi dai regali. Nonostante la nostra famiglia sia davvero piccola e nonostante la maggiorparte dei parenti sono lontani tra Natale e Befana io ho seriamente pensato di implementare un sistema di stoccaggio dei giochi tipo questo trovato per caso su Pinterest.

Chiaramente ormai alle soglie dei quattro anni mia figlia aveva la idee molto chiare e la letterina a Babbo Natale me l’ha dettata con grande decisione: 1) nuove costruzioni, 2) una lavagna per disegnare con i suoi adorati gessetti anche dentro casa, 3) un pigiama di Spiderman, e per finire 4) una maglietta di Hello Kitty. Visto il minimalismo della letterina e vista la nascita del fratello, il trasloco ed l’inizio della materna, abbiamo deciso di accontentare tutte le sue richieste. Le nuove costruzioni in realtà ce le ha donate usate Silvia di Genitori Crescono (noi bloggers romane siamo ben affiatate!), la lavagna sarebbe dovuta essere questa, ma sono arrivata troppo tardi ed era tutto esaurito da un bel pezzo e quindi ho optato per un analogo meno entusiasmante preso il 23 mattina alla Città del Sole. Il pigiama mi ha fatto faticare un pochino di più, ma avendo sparso la voce tra mamme ed amiche alla fine ne abbiamo trovato un esemplare al mercato rionale. La maglietta di Hello Kitty è stata l’unica cosa difficile da digerire…ho provato a farle capire che, non avendo una bocca per parlare, ‘sta micetta è una gran palla, ma lei ha abilmente aggirato l’ostacolo controbattendo decisa che quello che tutti credono essere il suo nasino a patata novella è in verità la sua boccuccia aperta!

Il problema è stata la nonna, alla quale avevo imposto chiare restrizioni su materiali e colori (molto legno e poco rosa), ma alla quale avevo dimenticato di imporre limiti sul budget da stanziare!

p.s. Devo ancora finire di riorganizzare i giochi, in compenso ho già tolto l’albero e sistemato le decorazioni conl le sue stesse bustine Ikea!

Related Posts with Thumbnails

Comments

  1. tania says

    finalmente sei tornata!!buon anno…La mia minuscola, quasi tre anni, aveva timidamente chiesto dei palloncini e una macchinetta strana..accontenetabile facilemente..ma..i regali di tutti gli altri parenti, compresa zia napoletana che punta al numero e non alla quantità, dove li mettiamo??urge riorganizzazione della sua stanza..ma soprattutto una cernita dura e inflessibile..e tra poco è anche il suo compleanno..

  2. says

    Buon anno! A difesa di Hello Kitty va detto che è ambasciatrice dell’unicef dal 1983. E che Yuko Yamaguchi, designer di Hello Kitty ha dichiarato al Times che non ha la bocca perchè ”
    It’s so that people who look at her can project their own feelings onto her face, because she has an expressionless face. Kitty looks happy when people are happy. She looks sad when they are sad.” In effetti, non piace molto neanche a me. Ma sempre meglio di Ben10!

  3. silpia says

    bentornata! Aspettavo con ansia il nuovo post….però devo dire che ste scatole sospese sopra la testa sono originali ma un po’ inquietanti!!!

  4. arianna says

    ben-sopravvissuta dalle vacanze! il problema della quantità di giochi che non si sa dove mettere è molto sentito anche da queste parti. Come al solito centri sempre il punto, VmNp! io mi sono data la martellata facendo portare da Babbo natale un bel banco di lavoro completo. Sarà bello ed in legno, ma bulloni e viti stanno sempre in mezzo ai piedi. Ma me la sono cercata…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>