Ma che davvero?

Oggi ho il piacere di annunciare una nuova divertente avventura in cui mi ha trascinato Wonderland, quella bionda svitata e simpaticissima che scrive sull’esilarante blog Ma che davvero? le sue avventure di giovane mamma, che sicuramente voi tutti giá conoscete. Mi ha chiesto infatti di tenere una piccola rubrica sul suo blog  e in base alle vostre domande daró puntata dopo puntata qualche suggerimento su design e decor per bambini. Il primo argomento l’ha scelto lei…Quando il design va in vacanza é il tema del primo post della rubrica. Andate a vedere sul suo blog i miei suggerimenti in proposito e scrivetele se volete suggerire l’argomento del prossimo articolo!

p.s. Ma non é fantastico il logo della rubrica?!? Bravissima Wonderland!

Aria fresca norvegese

Bounce 'n' Sleep by StokkeIn questi giorni di caldo bestiale ci vorrebbe davvero dell’aria fresca, dalla Norvegia o dal Polo Nord non importa…Oggi però parlo di novità dalla norvegese Stokke, non di perturbazioni di aria fresca…una casa tanto amata dalle mamme di tutto il mondo per il popolarissimo seggiolone-sedia Tripp-Trapp.

Da pochissimo tempo (la data ufficiale del lancio europeo è giugno 2011) la Stokke ha messo in commercio un nuovo prodotto in perfetta armonia con la filosofia della casa, un prodotto semplice, versatile, trasformabile e di lunga vita a differenza della maggiorparte dei prodotti per l’infanzia destinati a vita breve: il sistema Bounce ‘n’ Sleep. Questa volta il nodo cruciale che la Stokke prova a sciogliere è quello dell’intrattenimento diurno del pupo dai 0 ai  6 mesi. Viene proposta infatti una culla (loro la chiamano day-bed, ma altro non è che una normalissima culla facilmente trasportabile) abbinata ad una sdraietta, due prodotti che possono vivere di vita propria ma anche combinati insieme. Io che in questi mesi senza sdraietta morirei e che metto il pupo a nanna nella vecchia culla di famiglia ne apprezzo l’originalità nel design e nella funzionalità. Dal mio rivenditore più vicino casa il sistema Bounce ‘n’ Sleep ancora non è arrivato, aspetto di vederlo dal vivo per scoprire meglio tutti i dettagli e per poi dirvi meglio cosa ne penso!

Macchie ad arte


Vi ricordate del font “Leggimi” ideato da Rachele Lo Piano per la collana Leggimi! della Sinnos, un font particolarmente leggibile e adatto anche a lettori dislessici? Beh Rachele questa volta ha declinato diversamente la sua passione per la tipografia ed ha dato vita ad una collezione di biancheria per la casa, La Famiglia Home Design,  divertente ed al tempo stesso elegantissima. Rachele dipinge tutto a mano, lettera dopo lettera, su tela di cotone o lino naturali. Sono stata a visitare la sua mostra a Roma al ristorante Luce44 e mi sono innamorata di questa tovaglia che trovo particolarmente adatta a vestire la tavola quando tra i commensali siedono anche bambini. Qui Rachele infatti ironizza sulla più grande paura di ogni genitore a cena con i figli da amici…la paura della patacca sulla tovaglia buona!

Rachele ha un negozio su etsy dove potete andare a sbirciare le sue ultime creazioni, e se avete un’idea particolare che volete far realizzare, lei esegue anche lavori personalizzati.