Libri e librerie

front facing bookshelfLunedì ha avuto inizio la 48° edizione della fiera del libro per ragazzi di Bologna. L’anno scorso c’ero, quest’anno, causa panzona ho deciso di risparmiarmi l’ammazzata e riservare le forze per il Salone del Mobile. Posto cmq qualcosa a tema. Oggi quindi per voi una selezione di soluzioni a piccolo budget per realizzare delle librerie frontali, 3 su 4 sono ikea hacks accertati, su una sospetto un ikea hack con un porta-cd Billi. Inutile dire che sia quasi impossibile disporre dello spazio necessario per esporre tutti i libri delle folte biblioteche dei nostri figlioletti intellettuali, ma trovo comunque utile avere sempre una piccola selezione di libri (che deve variare regolarmente) ben in vista.

Questi i links ai blog bellissimi da cui ho rubato le foto per il mio collage (dall’alto a sinistra in senso orario)

1) Penny Carnival, il tutorial passo passo e molte realizzazioni li trovate qui;

2) Ish&Chi, e qui trovate il post con la foto in alto a destra;

3) Domestic Simplicity, il post invece è questo;

4) Kleine Zaken, bel blog olandese a cui ho rubato l’idea anche io. Ho comprato le mensoline Ikea ormai circa 9 mesi fa, noi però non le abbiamo ancora montate. Qui il post originale.

Consiglio poi la lettura di questo post di Bilingue per Gioco che invece  alla fiera c’era, e di consultare questo bel blog per una diretta dalla fiera.

Kids Room Zoom

Salamandre bookcase by Nonah

Quella che vi presento oggi è la bellissima libreria modulare Salamandre della francese Nonah, che ho scoperto da quando Paola Noè di unduetrestella mi ha presentato il progetto Kids Room Zoom da lei ideato e curato assieme alla austrica Perludi (vi ricordate il fantastico letto a castello in legno e feltro?). L’idea è quella di allestire all’interno del Fuorisalone durante la settimana del Salone di Milano (12-19 Aprile) un intero appartamento con le ultime tendenze del design per bambini. Giovani brand internazionali, ma anche artisti, renderanno un appartamento milanese completamente a misura di bambino.

Io naturalmente ci sarò e sarebbe bello incontrarvi lì (contattatemi via mail se davvero sarete da quelle parti), per vedere dal vivo tanto di quello di cui vi ho parlato nelle pagine di questo blog: il tavolino-casetta degli spagnoli Nine-to-Nine, i tappetoni triangolari Tukluk, i mobili Perludi, le creazioni degli olandesi Kids on Roof, un nuovo progetto delle bravissime Marta e Alice di Yellowbasket (stay tuned, ve ne parlerò presto in dettaglio), i magnifici mobili degli americani Kalon Studio.
Insomma un evento a cui NON mancare per gli appassionati come noi di design per bambini!

Lounging kids

Cubino chair by Monte nursery furnitureDevo ringraziare una lettrice che mi ha segnalato queste poltroncine per design-savvy kids, colorate, leggere ed dal design davvero moderno ed essenziale. Sono della canadese Monte, che produce anche un bel seggiolone, qui il loro sito.

Queste poltroncine sono particolarmente emblematiche per e al momento visto che il tema del relax dalle mie parti è al momento particolarmente attuale. Prima di tutto confesso che il guest-post su Bloesem Kids e la citazione su Odeehdoh sono per una blogger achievements che mi voglio godere in pieno relax. In secondo luogo sono all’ottavo mese di gravidanza! La pancia pesa, ho la pressione ai minimi storici e sono sempre stanca, tanto che me ne starei sdraiata su un divano da mattina a sera! Ormai anche la mia tre-enne pargoletta mi prende in giro per questo. L’altra sera dopo il bagnetto si è letteralmente capultata a letto, si è coperta con una vecchia copertina e ha esclamato sospirante: “adesso mi rilasso!”

Il mio guest-post su Bloesem Kids

Bloesem KidsE’ con sommo piacere che vi annuncio che oggi il bellissimo blog Bloesem Kids ospita un mio guest post in cui racconto qualcosa di me e qualcosa sul design italiano per bambini. Ringrazio quindi di cuore la bravissima autrice del blog Irene Hoofs (anche lei olandese!!!) per la cordiale ospitalità!

Nel guest post segnalo i bravissimi A4Design di Milano, Munari, Enzo Mari, Contemori Bottega Creativa e i bravissimi DueManiNonBastano.

…E poi mostro le foto del lettino Ikea che abbiamo hackerato alla Montessori per la nostra ciccetta! Correte a leggere qui!

Il passeggino Joolz

Passeggino Joolz DayChi mi segue da un po’ avrà di certo notato che oltre a non segnalare mai lettini con le sbarre, io non ho neanche mai segnalato passeggini. Il motivo è naturalmente puramente personale: noi a suo tempo abbiamo così faticato nel compiere la scelta, abbiamo sentito così tanti pareri discordanti tra altri amici e colleghi futuri-genitori al corso pre-parto che mi sono convinta che la scelta del passeggino è una cosa personale, un po’ come la scelta del nome. Per questo quando poi ho cominciato a scrivere il blog non me la sono mai più sentita di fare sengnalazioni o dare consigli su questo annoso tema! Poi un giorno ho ricevuto una mail molto simpatica che si concludeva così:

“Insomma, quello che volevo dire è complimenti, esiste una mamma con occhio per il design, che guarda oltre l’orizzonte e che vuole condividere tutte queste bellissime scoperte con il suo pubblico online!”

In seguito ho scoperto che a scriverla è stata la country manager della Joolz (www.my-joolz.it) che produce il passeggino Joolz Day, disegnato con un occhio allo stile ed al design, ma soprattutto con una grande attenzione all’ergonomia, nel pieno rispetto quindi delle esigenze del bimbo ma anche dei genitori che lo scorrazzano per la città!

Da quella mail è nata un’interessante conversazione on-line ed alla fine Leida Willing, mamma , appassionata di design e manager olandese in Italia da be 8 anni e si è fatta intervistare e racconta su Design per Bambini della sua passione per il design, dell’Italia e degli italiani come mamma e come country manager della Joolz. Buona lettura!

[Leggi tutto]