L’abitacolo di Munari

Abitacolo by Bruno MunariE’ davvero da parecchio tempo che volevo segnalarvi questa struttura per camerette dal sapore anni ’70 ideata da Bruno Munari nel 1971.

Munari secondo Paolo Mazzoleni

Ogni volta rimandavo per aver tempo di prepararmi meglio su questo personaggio davvero eccentrico e geniale, ma il tempo è ormai un bene di lusso ed allora eccomi qui a presentarvi quest’abitacolo e basta, completamente impreparata!

Adoro l’idea di che mia figlia possa avere un angolo privato tutto per lei e questa struttura si presta perfettamente ad essere un piccolo regno a statuto autonomo che ogni bambino può organizzare e reinventare in completa anarchia. Da notare poi che la struttura regge ben 20 persone!

Questo classico del design è stato riproposto dalla italiana Robots un paio di anni fa (un bell’articolo sulla Robots qui), ma in giro ce ne sono ancora esemplari originali, come questo rosso reinventato da un papà e postato su Flickr.

Related Posts with Thumbnails

Comments

  1. ella74 says

    Munari per me è stato illuminante! se volete, leggetevi “da cosa nasce cosa”. Questo suo libro è stata fonte di ispirazione e mi ha fatto sentire bene.
    Mi sento di segnalarvi anche i LIBRI NON LIBRI che sono stati rieditati da una casa editrice di Mantova di cui adesso non ricordo il nome.
    w munari!

  2. says

    Grazie ella per il consiglio bibbliografico, corro in libreria e prometto di scriverne una bella recensione su aNobii!

  3. arianna says

    l’ho visto alla mostra su munari che fecero all’ara pacis… fu difficile resistere all’istinto di “appollaiarmici” dentro :-)
    no, non si può avercelo in cameretta ed andare ogni notte a dormire nel letto coniugale senza invidiare il proprio figlio!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>