In cerca di ceste

Cradle collage by Design per Bambini

Eh si, i miei primissimi incontri ravvicinati con il mondo del design per bambini li ebbi quando ero incinta di mia figlia ed ero alla ricerca di una bella cesta, come la chiamano gli americani un Moses basket. A quei tempi poi non comprai nulla visto che una zia ci spedì dalla Germania una vecchia cesta dove dormì anche Lui e che noi restaurammo e abbellimmo con dei colorati ciummi siciliani. A quei tempi mi ero innamorata di questa modernissima cesta dello studio berlinese e27. Poi scoprii anche due belle varianti in cartone, una la bellissima culla in cartone dei milanesi Album di Famiglia che segnalò già qualche tempo fa il Mercatino dei Piccoli, e l’altra invece sempre in cartone degli israeliani Green Lullaby che scimmiotta una tradizionale culla in legno (lo scatto che mostro nel collage però è opera della bravissima stylist finlandese Susanna Vento). Allo scorso Salone poi ho visto anche questa bellissima in bamboo, disegnata da Chia-en Lu.

Adesso che sono di nuovo in dolce attesa e la nascita del pargoletto (si, maschio!) si avvicina, non posso non tornare a gironzolare per il web in cerca di qualche novità…anche se alla fine rispolvereremo la vecchia cesta di famiglia!

Cercasi Fira disperatamente

Ikea Fira bench hack by HyggelingVe li ricordate quei mobiletti da ufficio in legno dell’Ikea con tanti cassettini? Fira si chiamava la linea di questi prodotti di cui io in questi giorni ho deciso di avere un disperato bisogno. Dei cosini davvero utili, ma che l’Ikea ha messo fuori produzione? (…senza chiedere il mio permesso?)

Come farò adesso a realizzare questa favolosa panchetta opera di Catherine Hug (via ohdeedoh)?

Come farò adesso a sistemare i chiodini della piccola?

Come farò ad avere un ufficio ordinato come questo?

Come farò a mettere ordine tra le mie rocchette come ha fatto lei?

Come farò adesso a fare una mini-cucinetta come quella che abbiamo fatto noi alla ciccia per il piccolo cuginetto? Come?

Se ne possedete un esemplare sappiate che io lo voglio!

Un progetto pomeridiano

Cucinetta D.I.Y. cucita da Rosa di MyAfternoonProject.blogspot.comOggi vi mostro una cucinetta che Rosa del meraviglioso blog My Afternoon Project ha cucito e assemblato con le sue mani per la sua bimbetta. Tutto è nato da un mio vecchio post ed uno sgabellino in cerca di ricollocazione. Di Rosa adoro il gusto delicato e così appena annunciò di volersi cimentare nel progetto le ho chiesto di concedermi l’onore di mostrarlo sul mio blog.

L’idea è davvero semplice: costruire una cucinetta cucendola sopra uno sgabello od un tavolino. Come potete vedere non manca nulla: sulla base d’appoggioc’è il rubinetto con lavandino in tela azzurra e i fuochi di tela rossa, più intensa al centro per simulare l’ardente calore, sul lato frontale le manopole per fuochi (dei bottoni neri) e il forno fatto con una sorta di tendina semitrasparente per controllare la cottura. Poi su un altro lato Rosa ha cucito a mano una tasca costruita con una rete elastica, e sul terzo lato una barra per gli utensili fatta con una striscia di feltro speso applicata con il velcro. Che dire, bravissima!

Io adoro il gioco simbolico ed in particolare giocare a cucinare, a fare la spesa, a prendere il the…E per fortuna mia figlia mi asseconda e mi lascia giocare con lei ;) La nostra cucina è molto più spartana, anche basata su um pezzo Ikea e poi naturalmente abbiamo pentoline varie e tanto play food, qualcosa dell’Ikea e qualcosa della tedesca Haba che a me piace tanto.

Cucinetta D.I.Y. di Rosa di myafternoonproject.blogspot.com

La spesa col sole

Market stand by Caroline GomezQui a Roma è scoppiata la primavera e tra l’altro in questi giorni mia figlia ci ha dato definitivamente prova di aver capito il significato della parola comprare!

Dopo una domenica al mare e il pomeriggio di ieri passato a giocare con il figlio dei vicini al fruttivendolo la segnalazione giusta di oggi è questo semplicissimo stand da mercato, questa micro-architettura a cielo aperto come la definisce l’ideatrice Caroline Gomez, bravissima designer dal gusto minimal e delicato. Altre foto del negozietto le trovate qui.

Un rosa moderno

Wall painting by Studio FluddOggi vi segnalo un lavoro bellissimo dello Studio Fludd. Hanno ridipinto e decorato le pareti della stanza di Irene (di cui non sappiamo l’età). Altre foto le trovate qui e qui. Mi piace il rosellino, lo ammetto! E mi piacciono da morire i motivi floreali quasi astratti. Il tutto dona alla stanza un atmosfera delicata e moderna al tempo stesso. Presto cambieremo casa…quasi quasi…

Inoltre trovo deliziose le ghirlande in carta trovare sul loro etsy-shop.