Al mercatino delle pulci

p

Una sediolina vintage per bambini trovata al mercatinoUn po’ di tempo fa mi ha scritto un lettore (si avete capito, un uomo!). Lui è un papà di due bimbi e mi inviava delle foto di sedioline vintage scovate al mercatino delle pulci di Trento.

Ho trovato in un mercatino le due seggioline nella foto allegata. Mi sono piaciute e le ho prese. Sono piuttosto rovinate dai segni di un uso energico, tipico di tutti i bambini. Nonostante questo sono ancora solide, funzionali (sono regolabili su tre altezze e profondità della seduta) e, secondo me, ben disegnate; la mia sensazione è che siano fatte ‘bene’, ovvero non siano fatte in economia con materiali scadenti, ferramenta inclusa, e tagli approssimativi. Senza avere la presunzione di avere trovato un pezzo di design. a questo punto sarei comunque curioso di conoscere l’origine delle sedie (per quanto ne so io potrebbero avere 50 anni come 50 giorni, essere il prodotto di un designer scandinavo come del falegname del paesino) e sapere come era in origine il sistema di ‘contenimento’ (si vedono due fessure sulla parte anteriore della seduta) per provare a riprodurlo (essendo assente quando ho acquistato le sedie). Purtroppo non c’è nessuna scritta in nessun punto, nè sono riuscito a trovare alcuna foto simile in rete. Sai dirmi dove posso provare a cercare qualche informazione. Oppure, hai una qualche idea sulla possibile origine di queste sedie (età, provenienza)?”

Sono stata davvero felice di ricevere una richiesta di “perizia“, mi ha fatto sentire davvero importante, devo ammetterlo! Le sedioline le pubblico perchè sono meravigliose e perchè sinceramente non so essere troppo d’aiuto a papà Andrea. Le mostro ai miei lettori sperando di scoprire qualcosa insieme. Per quanto mi riguarda credo che le fessure della seduta servissero a fissare le sedie ad un tavolo, sospetto avallato anche dalla forma dei braccioli che permette alle sedioline di essere avvicinate bene ad un tavolo. Vista poi la rarità di oggetti antichi e/o vecchi per bambini direi che averne trovate 2 fa sospettare che siano parte dell’arredo di una scuola d’infanzia.

Voi là fuori che altro sapete dirci su queste sedie meravigliose?

P.S. La  fotografia è stata un’idea di Andrea, che l’ha anche realizzata: è una sorta di composizione stile assonometrico che ricorda molto le tavole che facevamo nell’ora di educazione tecnica che ben si addice a questo blog, no?!

P.P.S. Andrea a proposito dei suoi figli parafrasa Paz e dice: “ringraziamo che ci sono loro due, che sono una moltitudine!”. Che bravo papà!

Related Posts with Thumbnails

Comments

  1. Silvia says

    Purtoppo non posso esserti di aiuto con queste bellissime seggioline, mi permetto di “girare” la questione sul mio profilo di facebook.
    Bello il tuo sito!
    Silvia/Stima Di Danno

  2. says

    ciaooo
    non è un commento a tema con il post, ma ti volevamo ringraziare (con un po’ di ritardo) per gli ottimi consigli che ci hai dato (per un regalo di battesimo).
    alla fine abbiamo preso puppy ^.^

  3. Adriana says

    ciao, ho appena visto questo post… rovisto sempre sui tuoi vecchi post e trovo sempre delle cose meravigliose… ma non credi che le fessure centrali servivano per fissare un fermo centrale per le gambe, come d’altronde succede in tutti i seggioloni per bimbi? ;)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>