Suggestioni culinarie

fornello giocattoloDopo l’intervista al Cucchiaino di Alice casualmente mi sono ritrovata a fare indagini in rete per trovare la cucinetta giusta per la mia gnoma. Naturalmente l’offerta è infinita, se ne trovano sono per tutti i gusti e per tutte le tasche…e per fortuna ce ne sono anche per tutte le dimensioni. Noi infatti avendo seri problemi di spazio ci stiamo orientando verso una cucinetta “da campeggio”, si insomma un fornelletto giocattolo per intenderci, da appogiare sul tavolino o per terra e da poter metter via facilemente per guadagnare spazio in caso di amici a cena. Alla fine la nostra scelta si restringe a giochi in legno. Oltre al fornelletto minimal della giapponese Chigo nella foto sopra (non ho ancora capito a quanto sta lo yen!) ho trovato un fornelletto di legno della tedesca Haba, un fornelletto sempre in legno e anche molto bello della Plan Toys, ed in ultimo segnalo anche un paio di alternative della tedesca Verneuer, specializzata in giochi steinerieni, che trovate in fondo a questa pagina qui.

PaperNest playkitchenNoi siamo ancora molto indecisi, vorremmo in realtà trovare il tempo per costruirne una noi. L’idea me la mise in testa un po’ di tempo fa una bella raccolta fotografica fatta dal Mercatino dei Piccoli in questo post. Gli esempi selezionati in quel post sono davvero roba da esperti bricoleur. Per fortuna però i bimbi  hanno un’immaginazione fervida e per una cucinetta basta davvero poco, materiali semplici ed un po’ di buona volontà.  Nella foto qui accanto un esempio davvero semplice da riprodurre, opera di Annie di PaperNest per la sua piccola Mia. Foto scovata su Ohdeedoh.

Related Posts with Thumbnails

Comments

  1. says

    Questa cucina in legno japp assomiglia un sacco a quella della pupa… noi l’abbiamo presa via posta da un’azienda tedesca, che fa solo giochi in legno. Fantastico! La cucina è quasi identica cambia solo a livello cromatico diciamo un po’ meno japp rigoroso e colorata. Sulla comodità fornelletto confermo, alcune cucine rischiano di occuparti mezza casa:-)

  2. says

    Proprio ieri sono stata dal ferramenta di fiducia e credo che alla fine il fornelletto lo accroccheremo noi. Devo confesare però che Lui si è mantenuto agli studi lavorando per una ditta che costruisce plastici professionali, partiamo avvantaggiati!
    @MammaCattiva Grazie per la segnalazione, sulle cucine complete dovrò sicuramente prima o poi dedicare una vera e propria retrospettiva! Anche io aggiungo un link, mi ero dimenticata infatti anche un bel modello di fornelletto della Plan Toys http://www.plantoys.com/catalog/products_detail.php?id=3438 che ho aggiunto anche al post.

  3. anna says

    il cambio lo fai agilmente dal cambia valuta del dashboar (se hai un mac)
    1000 yen sono 8,129

    La cucina di Annie è molto bella ma attenzione a cartavetrare bene la superficie della cassetta di legno, per evitare che possano esserci delle schegge.

  4. says

    @anna: Ho un blog sul design e non ho un mac, un po’ una vergogna, mi rendo conto, ma per ora è così! Cmq grazie per il cambio e grazie anche per il consiglio sulla cassetta della frutta. Sembra che tu abbia una certa esperienza…

  5. Riccardo says

    …ci basta sapere che lo vuoi il Mac e che farai di tutto per averlo…:)

  6. says

    grazie per il link!
    Sto per pubblicare giusto un’altra cucina scovata pochi giorni fa, un poco costosetta però.
    L’idea interessante è usare le tendine per trasformarla anche in un teatrino.
    Io sono sempre per il fai da te, ma dopo la mia personale esperienza sconsiglio il cartone ;)

Trackbacks

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>