Il packaging é tutto!

ywater pakaging project from fuseprojectMia figlia ultimamente non mangia…anzi “non mi mangia”, tanto per omaggiare il bel libro di Carlos Gonzàlez! La nonna pensando di fare bene, per darle qualche vitamnina ha cominciato a comprare  vaschette di mousse alla frutta. L’etichetta dice 100% frutta, non ci sono segni di alcun additivo  o colorante, ma io preferisco la frutta fresca e continuo ad insistere. Nulla da fare, ultimamente la frutta non la vuole più (la verdura invece non la vuole ormai da un pezzo!), vuole solo la purea confezionata che c’é dalla nonna…ed io mi danno! Preoccupata per una qualche malattia da carenza vitaminica ho ceduto e ho ricominciato a frullare la frutta come al tempo delle prime pappe. E sta puzzona de ragazzina (perdonatemi l’accento romano!) ancora niente! Non ha voluto la frutta fresca neanche sotto forma di purea….disgraziata!

Alla fine ho conservato delle vaschette di alluminio della mousse di frutta comprata, ho frullato la frutta fresca e gliel’ho messa nella vaschetta fingendo di averla appena aperta: il packaging é tutto, frutta finita! Risparmio, riuso, riciclo!

ywater by fuseprojectRestando in tema di packaging vi segnalo questa bella bottiglia-giocattolo disegnata da Yves Behar, di FuseProject, per una bevanda biologica per bambini. Il packaging é pensato per essere riciclato come un gioco, per far riflettere anche i bambini sul tema del risparmio e del ri-uso, bravi no?

Questo progetto l’ho scoperto seguendo  The Dieline un sito dedicato al packaging design.

Related Posts with Thumbnails

Comments

  1. valeria says

    cosi’ piccoli eppure anche per loro l’occhio vuole la sua parte!!!
    simpatico il concetto di riciclo packaging come gioco e molto interessante il sito Fuseproject.

  2. says

    Anche la mia piccola Amelia ha i suoi contenitori preferiti… funziona ma non si può usare il vasetto dello yogurt per la frutta… Sembra proprio che facciano un’associazione contenente-contenuto!

  3. says

    Che ti stupisci? dopo anni di passione per il design e lavoro in comunicazione naturale che la regola valga pure per i bebè:-). Personalmente a sottoscritta ha una vera mania per il packaging, intediamoci non che l’immagine sia tutto ma ha la sua bella importanza!
    Miralda

  4. says

    Lo avevo visto anche io, mi piace l’idea del packaging per giocare, ma detesto succhi di frutta e affini, quindi evito, almeno finché riesco ;)
    Ci vediamo sabato?

  5. says

    Packaging e colori. Mia sorella negli Stati Uniti riusciva a far bere a suo figlio solo acqua colorata :(
    Una mia debolezza? Pur di fare qualche aperitivo con il doc e i bimbi con noi, faccio portare loro dell’acqua naturale con un goccio di sciroppo. Quello, per loro, è l’ape(r)itivino…;))

  6. says

    @valeria Si, pare proprio anche l’occhio piccolino voglia la sua piccola parte!
    @nora Credo che sia proprio una fase, i bimbi sono “costruiti” per riuscire ad imparare tantissimo ed evidentemente per poterlo fare hanno uno spirito di osservazione finissimo!
    @Claudia Grazie, anche tu con la valigetta dell’artista di cui hai parlato sul tuo blog mi hai dato una bellissima idea!
    @Miralda ti sento sempre piú in sintonia con me!
    @akari i succhi di frutta di sola frutta senza zucchero aggiunto invece da noi sono graditi, bibite colorate meno per ora. Ma se servissero a scongiurare Cocacola e altre schifezze perché no!
    @Io invece con il succo al mirtillo diluito in acqua ci faccio il baby-vino e a cena possiamo brindare tutti insieme ;)

  7. says

    Ahahaaaa! Non ci posso credere!!!! Sto ancora ridendo!!! Hihhiiii! C’è stato un periodo in cui mia suocera portava queste vaschette a Gaia (ora 3 anni) e da allora aveva smesso di mangiare la frutta fresca che le davo io…e non c’era niente da fare…!
    Ci credi? Ho fatto la stessa cosa… ho lavato le vaschette, poi quando grattavo la frutta ce la mettevo dentro e… diventava buonissima! Uahahaaa! Ancora sto ridendo!
    Brava, bravissima! A volte noi mamme dobbiamo chiudere un occhio (soprattutto con le suocere), ma alla fine… :-)
    Bello il tuo sito, non lo conoscevo, tornerò a trovarti!!!
    Barbara

  8. says

    Insistere con la frutta fresca e presentargliela in maniera creativa è un’ottima idea! Brava!
    Le nonne invece anche se le frulli sono testarde e non ti danno mai retta :-(

  9. says

    Le nonne moderne come la nostra sono anche un bel po’ pigre da quando sono in pensione, ma magari è giusto anche così!

Trackbacks

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>