Design per tutti

Foldschool by Nicola Enrico Stäubli

Arriva l’estate, le belle giornate, le vacanze…e i figli con tanto tempo libero! Nel caso vi ritrovaste a corto di idee su come occupare il tempo dei diavoletti sappiate che a Berna c’é un eccentrico architetto che deve aver avuto lo stesso vostro problema. Nicola Enrico Stäubli infatti sul suo sito Foldschool mette a disposizione il suo estro e le sue capacitá per spiegarci come costruire 3 maglifici esemplari di mobili per bambini: uno sgabello, un dondolo ed una sedia. Lasciate la vostra mail sul sito e riceverete dettagliatissime istruzioni su come confezionare i mobili con il cartone. Stampate, comprate cartone e taglierino e mettete i bambini a lavoro.

Perché Nicola fa questo? Sì dico, far scaricare gratuitamente le istruzioni invece di vendere lui stesso le sue creazioni? Beh lo spiega molto chiaramente: “La cultura di massa é governata da superficialitá e assurditá ecologiche. Foldschool supporta l’artigianato come un approccio diretto al design (…) La nostra missione é riportare il design al suo ruolo originale: fornire prodotti a prezzi abbordabili attraverso un processo produttivo intelligente”. Vorrei e appena trovo un paio d’ore potró!

Related Posts with Thumbnails

Comments

  1. says

    che grande questo Nicola! sarebbe il vicino di casa perfetto…ma siccome non lo è, per fortuna che c'è la rete ed i post di VmNp!

  2. says

    Mrs.direction2000 scrive:MI PIACE QUELLO CHE HAI DETTO E SPERIAMO CHE ANCHE NIALL TROVI UN’ANIMA GEMELLAe sti molto bene con lei ( trattalo ben senno tela vedi con me futura ragazza di NiX!D)!!!!!!!l!!!!XDXDXDXlXDXDXDaDXDXD

  3. says

    bonjour moi il ma arrivé un accidend de presirvatif avec une perssone que je connais pas et jai parti a l urgence et jai pré un traitement pour 28jour et je sait pas ci j aurai de la chance de n est pas etre touché

  4. says

    The line changes with the story and audience. I would be appalled to have given books to my nieces with the explicit sex scenes in it. Not that I'm against youngsters reading it. I just don't want to be the one giving it to them. Then there are some books that stop too short and I feel cheated. Depends on the story.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>